L'ex centrocampista biancoceleste Antonio Lopez è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM:

"I biancocelesti ieri hanno ottenuto un ottimo risultato, è stato eccezionale. L’accesso alla finale di Coppa Italia è un traguardo molto importante. Vedendo la gara di ieri mi sono chiesto come è stato possibile perdere così tanti punti per strada con alcune compagini. C’è grande rammarico sotto questo punto di vista. Ieri ho visto il gruppo unito, arrivato al punto di non fallire, qualcosa si è acceso nello spirito dei calciatori biancocelesti. Non si poteva fallire ieri, e così è stato.

Immobile ieri ha disputato una grandissima partita, ha svolto un lavoro per la squadra encomiabile, si merita un nove in pagella pur non avendo segnato. L’attaccante partenopeo qualcosa sta sbagliando, ma è un fattore positivo il fatto che abbia sempre occasioni da gol, il problema sarebbe se non ci fossero. Il giocatore c’è è la fortuna che sta mancando, purtroppo non gira nulla nel verso giusto quando conclude in porta. Ieri la Lazio ha meritato tanto, non ha concesso nulla agli avversari, complimenti al gruppo biancoceleste. La squadra di Inzaghi era organizzata e compatta in tutti i reparti. Mi dispiace per Milinkovic che ieri è uscito anticipatamente per una distorsione. Stimo molto Parolo, un giocatore che offre sempre il massimo ed è sempre importante. In finale di Coppa Italia all’Olimpico temo di più l’Atalanta rispetto alla Fiorentina. Mi è piaciuto molto Caicedo, ieri è entrato in partita in maniera ottima. Contro la Sampdoria, per raggiungere l’Europa League, bisognerà a tutti i costi vincere.

Con il Chievo non so spiegarmi cosa sia successo, una gara veramente inspiegabile dal punto di vista razionale, anche se i clivensi hanno disputato una buona partita. Servirà affrontare le restanti sfide con il giusto atteggiamento e mentalità, non abbassando mai la guardia. Vedremo come andrà a finire".