Angelo Gregucci, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

"Mi porto dentro tante cose del mio percorso alla Lazio, lungo e intenso. Ho vissuto la pressione del -9, arrivammo a quella partita contro il Campobasso con tanta pressione ma avevamo uomini di valore assoluto, non potevamo fallire. Ricordo ancora il traffico sulla Roma-Napoli per venirci a tifare durante lo spareggio del San Paolo.

Ora la musica è cambiata, si vincono i trofei. Questi 120 anni sono importanti, parliamo di una società antica. La squadra di Inzaghi oggi se la gioca con chiunque, nessuno è riuscito a battere due volte in 15 giorni la Juventus. Mi hanno sempre associato alla Lazio, una cosa della quale vado fiero".