Al termine della gara con i nerazzurri, il centrocampista Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

"Abbiamo attaccato meglio la spina nella ripresa, nel primo tempo non riuscivamo ad essere aggressivi. Poi abbiamo cambiato qualcosina, si è visto. Loro sono calati d’intensità, e noi siamo stati bravi ad approfittarne. La squadra ha dimostrato di avere un’anima e voglia di reagire, come era stato con l’Atalanta nella ripresa. Tutti sanno che devono farsi trovare pronti. Adesso c’è la sosta per recuperare, per integrare i nuovi e per ripartire ancora più forti, poi ci sarà un bel tour de force.

In questi giorni mi sono allenato in difesa per necessità. I primi palloni che ho calciato l’ho fatto da libero: occorre far tesoro di tutto. Nelle gare osservavo Acerbi per rubare qualcosa con gli occhi. Sono a disposizione della squadra: prima o poi farò anche l’attaccante, non si sa mai nella vita! Avere affianco uno come il Leone mi ha rassicurato. Abbiamo portato a casa meritatamente il pareggio, è il risultato giusto. Ma abbiamo affrontato una grande squadra. Sono contrario a entrambe le espulsioni, ci sta un po’ di animosità. Anche la provocazione stessa di Vidal fa parte del gioco".