Alla vigilia del match con il Club Brugge, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa:

"Domani sarà come una finale. In questi anni siamo stati bravi a gestire le pressioni, sarà una partita decisiva per tornare agli ottavi di finale di Champions League dopo 20 anni. Correa? Oggi faremo l'allenamento e vedrò come risponderanno i ragazzi, sicuramente non ci saranno Lulic e Muriqi.

Sappiamo che tipo di partita andremo a fare, chiederà alla squadra di arrivarci nel modo giusto con la mente libera e la consapevolezza di essere una squadra forte. Per questo cammino in Champions siamo andati al di là delle attese, ci credevo fortemente perché conosco le qualità di questa rosa. Con 9 punti il traguardo sarebbe stato quasi sempre tagliato, domani sera cercheremo la matematica.

Si può sempre migliorare, ma non va dimenticato quanto fatto in questi 4 anni e mezzo. Abbiamo vinto trofei importanti e raggiunto la Champions, vincere domani sarebbe mettere un'altra medaglia nella nostra bacheca. Credo in questa Lazio, possiamo passare il turno. Abbiamo fatto bene in tante finali, interpretando al meglio le gare. Finora l'unione e la compattezza della squadra mi sono piaciute molto, siamo sempre andati oltre l'emergenza".