Vincenzo Chiavetta, Coordinatore dell'area psicologica del Settore Giovanile biancoceleste, è intervenuto quest'oggi durante la conferenza stampa di presentazione del progetto 'ARP':

"Ringrazio la Società per aver dato grande spazio all’aspetto psicologico. La mentalità incide sempre sulle prestazioni: il progetto prevede un allenamento mentale lavorando su abilità fondamentali per la crescita dei giocatori, ovvero crescita dell’autostima, della motivazione e della concentrazione. Anche la capacità di gestire ansia, rabbia ed emozioni negative che un giocatore può vivere prima delle gare. Queste sensazioni possono incidere sulle performance. È necessario invece allenare i calciatori ad entrare in campo dando il massimo, ma preservando la propria umiltà: questa caratteristica porta i ragazzi a lavorare per il gruppo e non egoisticamente. I calciatori devono saper costruire rapporti positivi con lo staff e con i compagni, con una comunicazione orientata al rispetto degli altri e dell’ambiente. Umiltà, ambizione e cultura di squadra sono alla base di questo progetto”.