Un Boss diventato leggenda, da Bucarest allo Spezia. Tutto cominciò a Firenze, in una fredda sera di fine gennaio del 2008. Da Delio Rossi a Ballardini, passando per Reja e Petkovic, fino a Pioli: nessun allenatore ha fatto a meno di Stefan Radu, compreso il suo ex compagno di squadra Inzaghi.

Il ragazzo diventato, uomo nella Capitale, si è preso un posto eterno. Il suo regno durerà per tanti, tantissimi anni. Stefan ha infatti collezionato il gettone numero 402, che lo ha fatto diventare il calciatore più presente nella storia della Lazio.

Staccato Favalli dopo diciotto anni, adesso sul gradino più alto del podio c'è solamente lui, il Boss.