È stato presentato a Sofia il primo dei tanti Summer Camp che la S.S. Lazio, prima squadra della Capitale dal 1900, da quest’anno aprirà in giro per l’Europa e nel Mondo.

Il progetto presentato nel corso della Conferenza stampa tenutasi presso il Sofia Hotel Balkan, ha visto la presenza dell’ex Calciatore Tommaso Rocchi, attuale Allenatore dell’Under 18 della S.S. Lazio, di Anna Nastri, Staff Presidenza e responsabile sviluppo Progetti e Business, del Sindaco della Regione di Krasna Poliana Comune di Sofia, Ivan Chakarov, e del Presidente della Scuola Sportiva 57 Georgi Seizov.

Il Summer Camp Internazionale della S.S. Lazio parte dalla città di Sofia anche per lo storico rapporto di gemellaggio che intercorre tra la Lazio e il Levski che si è concretizzato in progetti di diverse discipline sportive finalizzate all’inclusione Sociale e alla lotta al bullismo.

Al Camp parteciperanno oltre ai giovani di Sofia anche ragazzi e ragazze provenienti dalla Romania, Montenegro, Serbia e Russia.

Come tutti i progetti della S.S. Lazio anche questo parte per sostenere i principi umani e sportivi alla base della formazione dei nostri giovani che il Presidente Lotito pone sempre al centro dell’attenzione. Il Summer Camp sarà realizzato all’interno delle strutture della Scuola dello Sport 57, che accoglie oltre 300 ragazzi dalle elementari al Liceo che, oltre a studiare le materie classiche, hanno la possibilità di praticare 12 discipline sportive dove il Calcio occupa il primo posto.

Il progetto prevederà durante l’anno momenti di scambi di formazione tecnica tra gli Allenatori della Scuola dello Sport, gli studenti e i tecnici della Lazio.

I Summer Camp saranno rivolti a ragazzi e ragazze dai 6 ai 17 anni con varie formule, settimanali o di più settimane, gli incontri saranno indirizzati agli aspetti tecnici, fisici e psicologici ponendo come base lo Studio e la crescita umana dei ragazzi che vi parteciperanno.

Uno dei punti fondamentali della collaborazione tra le Società organizzatrici e la S.S. Lazio sarà quello di organizzare eventi durante tutto l’anno che culmineranno in un torneo internazionale che si svolgerà la prossima estate nella splendida cornice della città di Roma.

Tommaso Rocchi nel suo intervento ha sottolineato: “Si tratta di un progetto importante che ci porterà ad uno scambio con altre realtà e a migliorare il nostro lavoro. Questo progetto ha l’obiettivo di esportare la metodologia, la formazione e l’educazione proposta dalla nostra Academy in giro per il mondo. Il mio ideale da ex Calciatore e Genitore è quello di vedere i giovani crescere con il piacere di divertirsi nel rispetto dei valori verso sé stessi e verso gli altri”.

Queste le parole del Presidente Claudio Lotito: “La Lazio è oramai una società centrale nel sistema sportivo europeo. Tanto per le prestazioni dei nostri atleti nelle competizioni Internazionali, quanto in termini di formazione dei giovani allo sport ed ai valori. L’iniziativa odierna apre una nuova pagina in cui i colori biancocelesti contribuiranno a far crescere ed a formarsi, come atleti e come persone, i tanti ragazzi e ragazze provenienti da diversi paesi europei. Il progetto iniziato e che porteremo in Europa e nel Mondo è in linea con l’iniziativa che da due anni stiamo portando avanti, come società, finalizzato a dare agli Atleti e alle Atlete una formazione Accademica che garantisca loro una prospettiva professionale post carriera e di vita”.