Nel post partita, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, canale 233 di Sky, il centrocampista biancoceleste Danilo Cataldi:

“Non è facile entrare in match come quello di oggi, il Cagliari era tutto sotto la linea della palla. Sono felice che abbiamo ripreso la partita, sarebbe stato un dispiacere perdere dopo il primo tempo. L'abbiamo ripresa ora testa a giovedì.

Dopo il gol sono andato da Strakosha perché lo conosco da ormai dieci anni, siamo cresciuti insieme. Era fondamentale farlo sentire importante, prima di un gran professionista è una gran persona. Mi è dispiaciuto solo non riuscire a portare a casa i tre punti. Siamo cresciuti molto rispetto al Galatasaray, penso che a breve i risultati arriveranno.

Stiamo facendo sempre dei piccoli passi avanti purtroppo non accompagnati dai risultati. Ora abbiamo due partite delicate, pensiamo una alla volta. Il Torino è un avversario complicato, andremo lì a cercare di fare la partita per portare via i tre punti.

In mezzo al campo mi vedo bene, ho caratteristiche diverse a Leiva, ma sto cercando di capire cosa voglia il mister. Sto provando ad imparare, credo che stia crescendo. Rubo qualcosa a Lucas in fase di interdizione e provo a migliore. Sto tentando di crescere per mettere il mister in difficoltà. È cambiato tutto, modulo e mentalità. Quando arriveranno i risultati avremo ancora maggiore convinzione”.