Maurizio Sarri, allenatore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky, dopo la vittoria contro la Fiorentina.

“Abbiamo avuto degli alti e bassi, purtroppo questi ultimi sono stati grandi e sono arrivati dopo prestazioni di alto livello. Questa è stata la migliore gara per applicazione, intensità, solidità e tecnica messa in campo. Il nostro problema al momento è la continuità. Stiamo parlando per risolvere questa situazione.

Le scelte di oggi in mediana potevano essere rischiose, in difesa abbiamo giocato molto bene anche considerando il centrocampo molto tecnico oggi sceso in campo. Ora serve verificare questa prestazione, il nostro obiettivo rimane la continuità, soprattutto a livello di prestazione.

Luis Alberto viene da alcuni allenamenti di altissimo livello, era giusto che giocasse dall’inizio. Ieri avevo un dubbio sul dare un turno di riposo a Milinkovic. Giocavamo contro una squadra molto tecnica e così ho deciso di mandarlo in campo.

È necessario tenere livello di applicazione di oggi per un periodo lungo. Giocare ogni tre giorni è dura, ma serve fare un percorso e la squadra deve abituarsi a queste situazioni. Abbiamo studiato i numeri: gli alti e bassi ci sono da un anno e mezzo, i bassi ci sono spesso contro le squadre meno blasonate, nella terza gara settimanale dopo una grande contro una grande. Serve applicazione massima in ogni sfida.

Contro l'Atalanta sarà una sfida contro una grande. Dobbiamo tutti farci tutti un bagno di umiltà: siamo una buona squadra, ma non una grande. Io la classifica non la guardo, al momento è inutile vederla se non risolviamo i nostri problemi”.