Il tecnico biancoceleste, Maurizio Sarri, è intervenuto nel post partita di Lazio-Hellas Verona ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky: 

“Prova pirotecnica perché siamo caduti nella trappola del Verona, siamo riusciti a reagire e la partita si era messa in salita. Abbiamo ribaltato la gara e alla fine eravamo anche stanchi, oggi va benissimo così. A livello di prova e di conclusioni mi è piaciuta e potevamo anche vincere. 

Il quinto posto ci dà soddisfazione, lo abbiamo voluto e cercato. Spero sia una soddisfazione anche per i tifosi che anche oggi è stato davvero tanta roba. Avere uno stadio così pieno e caloroso ti dà qualcosa in più, anche se poi dipende sempre e solo da noi. 

Era chiaro che sarebbe stata una stagione piena di difficoltà. Abbiamo fatto fatica a risolverle, poi il gruppo si è compattato e siamo riusciti a risolvere tanti dei nostri problemi. Oggi ho detto ai ragazzi che sono il gruppo che mi ha fatto più incazzare ma che mi ha fatto innamorare ancora di più di questo lavoro. 

Io faccio l’allenatore, non posso dettare politiche societarie. Posso dare il mio contributo a livello tecnico poi vediamo cosa può fare la società. V orrei ricordare che siamo una delle poche società che è in mano ad una famiglia e non ad un fondo e questa cosa mi piace tanto. Non si può tritare una famiglia a livello economico, ma credo si possa costruire qualcosa di importante. 

Gli arbitri di stasera non mi sembra abbiano fatto male, speriamo che il ricambio generazionale ci porti ad un livello superiore.

È bellissimo veder festeggiare i tifosi per questo quinto posto, io amo questo tipo di situazioni. Mi piace stare in un ambiente familiare e con un pubblico come il nostro. Mi piace stare qui”.