Al termine di Lazio-Hellas Verona, l'allenatore biancoceleste Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa:

"Questo quinto posto è meritato, siamo arrivati davanti ad una squadra che aveva fatto grandi investimento con uno degli allenatori più forti in Europa. Il rapporto tra la Società ed i tifosi va ricompattato, questo pubblico è numeroso e caloroso, vorrei l'atmosfera di questa sera in ogni partita. Dobbiamo invogliare noi i tifosi, facendo tutti uno sforzo per avere sempre questo pubblico. Dobbiamo dare l'impressione di dare sempre tutto in ogni partita, smussando alcune cose da ambo le parti.

La Società faccia uno sforzo per riempire sempre lo stadio, i tifosi si calmino su alcuni giocatori che non meritano fischi. Contratto? Posso prendere qualsiasi tipo di decisione, le politiche societarie le fa la Società. Non siamo in mano ai fondi ma ad una famiglia e questa cosa mi fa impazzire, non ce ne sono tante così. Si può fare un bel lavoro perché l'ambiente è bello ed il gruppo si è compattato in maniera straordinaria, specialmente negli ultimi mesi. Se siamo contenti tutti e due andiamo avanti e facciamo i contratti. 

Bilancio? Ho fatto spesso autocritica. La maggiore soddisfazione è stata il coinvolgimenbto del gruppo negli ultimi sei mesi. Quando i giocatori iniziano a parlare in campo con dei termini che utilizzo solo io, diventa soddisfacente. L'autocritica va fatta invece sui gol subiti. Siamo in partita solo se i meccanismi offensivi funzuionano al 100%".