Il responsabile del marketing biancoceleste Marco Canigiani è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“Speriamo che i segnali che arrivano dalle richieste per la campagna abbonamenti possano poi trasformarsi in numeri importanti in termini di vendite. La data precisa per il semaforo verde non è ancora ufficiale, certamente il segnale di apertura arriverà la prossima settimana. La spesa complessiva che i tifosi hanno dovuto sostenere acquistando i singoli tagliandi è stata certamente più alta: probabilmente sono state percepite le facilitazioni economiche e l’importanza in sé che derivano dalla sottoscrizione di un abbonamento stagionale. Ciò magari spingerà più di qualcuno ad abbonarsi. Ci  piace avere l’effetto Lazio-Verona, vedere lo stadio con quel pubblico è tutta un’altra cosa.

Sarà importante che i tifosi seguano le indicazioni in base alle tipologie di abbonamenti che vorranno sottoscrivere, utilizzando sempre i canali più adeguati, al fine di non sovraffollare i punti vendita. Si rischiano, altrimenti, disservizi. In questi ultimi anni siano stati obbligati ad acquistare numeri beni in modalità on-line e quindi sarà possibile sottoscrivere la tessere per l’annata 2022-2023 anche da remoto. Presso i Lazio Style 1900 Official Storie potranno essere sottoscritte solo alcune tipologie di abbonamento, lo stesso discorso vale per le ricevitorie Viva Ticket. Abbiamo cercato di costruire un meccanismo per evitare le lunghe file: l’on-line eviterà gran parte dei problemi.

Riguardo i prezzi ci saranno delle fasce base e poi delle promozioni a cui i tifosi sono abituati, per i ragazzi e per altre categorie in base ai settori. La nostra scelta è stata diversificata, ma i tifosi vedranno che in ogni caso il prezzo pagato per la singola partita sarà alla portata di tutti. Posso anticipare che all’interno dell’abbonamento sarà inserita anche la prima sfida di Coppa Italia, la tessera sarà dunque valida per venti partite. Credo inoltre che la promozione per le donne sarà presente anche quest’anno.  

Invito tutti i tifosi che hanno sottoscritto l’abbonamento 2019-2020 di andare a riprendere le vecchie tessere perché sarà necessario andare a ricercare il codice abbonamento e poter recuperare il vecchio posto. Se non si avesse modo di scovare nuovamente tale codice, sarà sufficiente inviare una mail con i dati e avranno in riposta quello stesso codice che permetterà loro di acquistare il proprio posto nel periodo di prelazione.

La tessera Millenovecento, al di là di chi l’avrà sottoscritta in questo periodo, potrà essere utilizzata per caricare l’abbonamento, sebbene sia scaduta. La scadenza, infatti, riguarda solamente il discorso della tessera del tifoso e, dunque, in tal non può essere utilizzata per partecipare alle trasferte nelle quali è richiesta. In questo caso è necessario rinnovare la tessera. Chiunque abbia un dubbio sulla scadenza e voglia essere sicuro può controllarla tramite il sito di Vivaticket ed in caso rinnovarla, ottenendo così il nuovo codice per l’abbonamento.

Ricordo ai tifosi di leggere tutte le comunicazioni perché spesso lì si trovano le risposte alle varie domande che ci vengono poste.

Dal primo luglio, inoltre, ci sarà il cambio di sponsor tecnico e quindi i negozi per alcuni giorni dovranno rimanere chiusi per riallestire il tutto con l’ausilio del nuovo brand. La prima maglia sarà celeste.

Il programma per il ritiro di Auronzo di Cadore è, ad eccezione della partenza anticipata di un giorno, quello presentato in conferenza stampa. Ci saranno quattro partite amichevoli, le prime due con le rappresentative locali e poi contro formazioni professionistiche. Il legame con Auronzo come è noto è stato prolungato per un’altra stagione, ormai è come trasferirsi da una casa all’altra".