A margine di Lazio-Milan, il tecnico biancoceleste Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky:

“La vittoria di stasera è la conseguenza della disponibilità di ogni giocatore per il collettivo che porta anche i singoli a crescere sotto il profilo personale. Ora serve mantenere l’equilibrio perché tra cinque giorni affrontiamo una gara difficile. Dobbiamo mantenere l’adrenalina di questa sera per le prossime sfide per trovare la continuità, l’aspetto che ancora ci manca. Se vogliamo diventare una squadra forte dobbiamo limare ancora qualcosa sotto il profilo dell’equilibrio, seppur siamo migliorati rispetto alla passata stagione.

Nel primo tempo ho rivisto tutte le uscite da dietro che abbiamo provato in allenamento, questo mi dà gusto. Il pubblico lo ringrazio, sia per oggi che per Reggio Emilia dove ci hanno fatto giocare in casa permettendoci di conquistare i tre punti.

Alcune squadra hanno qualcosa più di noi nei cambi nel reparto avanzato, ma noi pensiamo al meglio che possiamo fare. Dobbiamo limare i difetti, non possiamo perdere punti in maniera ingenua. Noi dobbiamo solo pensare a fare il nostro massimo e crescere nella tenuta mentale all’interno della gara.

A me piace avere la sensazione che la squadra sia padrone del gioco potendo provare anche giocate difficili. Lavoriamo per idee lasciando poi a giocatori la possibilità di esprimersi secondo le loro caratteristiche.

Negli ultimi venti giorni ho visto una disponibilità impressionante dei singoli per il collettivo. È una situazione che spero prosegua perché la disponibilità per il gruppo ripaga a livello individuale.

Secondo me è importante avere un nocciolo duro di italiani per creare gruppo e per aiutare i nuovi ad ambientarsi e capire il nostro calcio. Di questo, ad esempio, ne ha beneficiato spesso la Juventus.

Felipe Anderon e Mertens sono giocatori forti che hanno avuto la capacità di adattarsi presto a ruoli nuovi”.